Emozioni in movimento!

Le nostre palestre:
– Creazzo, Via Giotto, 20/B e C
– Longare, Giardini la Quercia- nel periodo primaverile ed estivo

La psicomotricità è un’attività che, attraverso il gioco, la creazione di percorsi motorisensoriali e il racconto favorisce lo sviluppo di abilità motorie, cognitive, relazionali, aiutando i bambini alla scoperta dello spazio e dell’interazione.

Nell’ottica multidisciplinare, diventa uno strumento fondamentale a supporto di difficoltà emotive, relazionali, cognitive, attentive, motorie, di coordinazione e linguistiche.

I percorsi possono essere individuali o in piccoli gruppi, si rivolgono ai bambini dai due anni di età, sia come potenziamento sia per il miglioramento di situazioni riscontrate quali disturbi di apprendimento, disarmonie evolutive, disabilità, autismo o in conseguenza a traumi fisici od emotivi.

Il Centro la Quercia sviluppa anche percorsi psicomotori nella sede esterna di Giardini la Quercia (Longare): l’attività psicomotoria si unisce all’esperienza immersiva nella natura. Lo sfondo non è più una palestra chiusa, ma sono ampi spazi verdi, fontane, giochi d’acqua, contatto con la natura e gli animali, percorsi sensoriali.

I nostri percorsi di psicomotricità

Individuali o di gruppo

Presso il Centro studiamo il percorso più adatto per raggiungere gli obiettivi del tuo bambino

 

Piccoli gruppi per fascia d’età
I gruppi vengono composti per fascia d’età: 2-3 anni, 4-5 anni, 6-7 anni! Contattaci per conoscere i giorni e gli orari dei corsi!
Scarica il programma corsi
Approccio multidisciplinare

Possibilità di integrazione dei percorsi con percorsi mirati  per lo sviluppo del linguaggio, l’alfabetizzazione emotiva o difficoltà scolastiche

Domande Comuni

L’intervento neuropsicomotorio tratta diversi tipi di difficoltà:

• disturbo della coordinazione motoria

• ritardo psicomotorio

• difficoltà relazionali, emotive e comportamentali

• difficoltà nel compiere alcuni movimenti volontari tra loro coordinati (ad esempio, allacciarsi le scarpe o abbottonarsi)

Il percorso psicomotorio individua nei primi incontri gli obiettivi sui quali focalizzarsi, tra i quali:

  • migliorare l’attenzione
  • sviluppare le abilità di programmazione
  • facilitare la coordinazione e la relazione
  • sviluppare concetti spazio-temporali assoluti e in relazione all’altro
Il punto centrale degli incontri è il gioco: attraverso l’utilizzo di cerchi, palle, funi, coni, tappettoni, colori, si stimolano il movimento, la coordinazione e la motricità fine.
Durante gli incontri sono fondamentali anche la musica, il disegno e attività manuali per la realizzazione di piccoli lavoretti.
Nella psicomotricità all’aperto sono fondamentali anche l’uso di diversi materiali presenti in natura, per lo sviluppo tattile e sensoriale.

Il percorso psicomotorio può essere:
educativo: per il potenziamento di ciascun bambino stimolando le sue funzioni relazioni, motorie e linguistiche. In questo caso solitamente il bambino viene inserito in percorsi di gruppo.
terapeutico: rivolto a bambini che presentano delle difficoltà di tipo motorio, comunicativo o comportamentale. In questo caso il percorso è di tipo individuale ed è preceduto da una valutazione che permette di inquadrare le difficoltà e predisporre un piano di attività ed obiettivi personalizzati da raggiungere.

Entrambe le tipologie di percorsi sono precedute da un incontro con i genitori per conoscere le caratteristiche del bambino e individuare il percorso più adeguato.

Percorsi di psicomotricità nelle scuole

Il Centro clinico la Quercia porta i professionisti della neuropsicomotricità anche nella tua scuola!

Incentivare le occasioni di movimento anche in ambiente scolastico permette al bambino in età scolare e prescolare di esprimersi con l’intero corpo e lavorare sull’acquisizione di competenze che facilitano inserimento nel contesto scolastico, quali anche la postura, impugnatura e coordinazione spazio-motoria.

Il Centro promuove percorsi settimanali per aumentare la consapevolezza dell’uso del proprio corpo, plasmare corpo e voce, promuovere la creatività, lavorare sulle relazioni e sulla fiducia. Durante gli incontri si lavorerà, attraverso il gioco e il divertimento, alla creazione di percorsi motori e sensoriali, il racconto, di sviluppare abilità motorie, cognitive, relazionali e sensoriali, aiutando i bambini alla scoperta dello spazio e dell’interazione.

Scopri i servizi

Prenota la tua prima visita!

Vuoi saperne di più sui servizi e corsi offerti e avere una consulenza individuale o famigliare?

Contattaci per un primo consulto senza impegno di spesa.

La nostra segreteria ti fornirà le prime informazioni e potrai fissare un colloquio conoscitivo di 30 minuti.

+39 0444 521382
+39 348 0927927
info@centrolaquercia.com
Prenota con Mio Dottore

Segnali di fumo nei bambini quando stanno male

Il libro di Paola Campanaro
SCARICA IL PRIMO CAPITOLO
Acquista